“Sulla luce”: il prossimo Cortile dei Gentili a Catania


"Sulla luce"

Una nuova tappa del “Cortile dei Gentili” prenderà forma il prossimo 18 e 19 marzo a Catania.

Pensare alla Sicilia, alla sua posizione centrale nel Mediterraneo, al suo clima, alla vivacità dei colori della sua terra, della sua campagna e delle sue montagne, del suo mare e del suo cielo, al fuoco del suo vulcano, al carattere dei suoi abitanti, all’architettura delle sue case e delle sue chiese, ai suoi mercati all’aperto, ai suoi canti popolari e alle sue tradizioni, ma anche alle sue contraddizioni, vuol dire pensare alla “Luce” e a tutto ciò che essa evoca.

A questo si aggiunga che il 2015 è stato proclamato dall’Assemblea Generale delle Nazioni Unite l’Anno Internazionale della Luce e delle tecnologie basate sulla Luce. Non solo, ma anche il Premio Nobel 2014 per la fisica è stato consegnato a tre ricercatori giapponesi, Isamu Akasaki, Hiroshi Amano e Shuji Nakamura a motivo dell’invenzione dei LED blu che ha rivoluzionato il modo di illuminare e il concetto stesso di illuminazione.

Per tutta questa serie di ragioni e per molte altre ancora il tema della Luce è l’oggetto e il principio ispiratore dell’appuntamento offerto dal “Cortile dei Gentili“. Un tema che tra l’altro di per sé apre prospettive che vanno al di là della sola indagine fisica, interessando invece gli ambiti legati all’astronomia, alle scienze naturali, all’arte, alla musica, alla filosofia e alla teologia. La luce, infatti, richiama la creazione degli inizi, ma anche la conclusione della storia, la vastità dell’universo, nello spazio e nel tempo, la grandezza dell’animo umano e della sua ragione, lo splendore della forma e, con la sua assenza, le oscurità del cuore dell’uomo e lo stesso mistero del male.

Nel tema della luce viene chiamata in causa l’idea della bellezza, declinata non solo nel suo significato strettamente estetico, ma soprattutto come manifestazione del divino, della razionalità, della causalità e della pienezza di tutte le cose. In questo ambito trovano spazio le riflessioni intorno all’arte, alla letteratura, alla poesia, alla musica, alla religione e alla scienza.

>>Programma dell’evento

>>Sito Università di Catania

 

FacebookTwitterPrintFriendly