News

     
    16/05/2017
    Torna il “Treno dei Bambini” con un Frecciarossa 1000!
  • Sabato 3 giugno 400 bambini provenienti da Norcia, Accumoli, Amatrice e Arquata del Tronto incontreranno Papa Francesco Torna il “Treno dei Bambini”, l’iniziativa promossa dal “Cortile dei Gentili” in collaborazione con Ferrovie dello Stato Italiane, che dal 2013 si ripete ogni anno per regalare ai bambini meno fortunati una giornata per compensare le lacune, le ferite, i vuoti di paternità e maternità, dovuti a situazioni di esclusione ed emarginazione sociale che vivono ogni giorno. L’appuntamento con la Frecciarossa 1000 diretta in Vaticano è sabato 3 giugno. A bordo i piccoli abitanti di […]

    FacebookTwitterPrintFriendly

Initiatives

    12/05/2017
    “Treno dei Bambini” 2017 – Custodi della Terra
  • “TRENO DEI BAMBINI” 2017 CUSTODI DELLA TERRA CONFERENZA STAMPA 16 maggio ore 11:00 presso PONTIFICIO CONSIGLIO DELLA CULTURA via della Conciliazione, 5 Interverranno: Cardinale Gianfranco Ravasi Presidente del Pontificio Consiglio della Cultura Pietro Grasso Presidente del Senato della Repubblica Barbara Morgante AD di Trenitalia Tiziano Onesti Presidente di Trenitalia Carlo Doglioni Presidente dell’Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia Pierluigi Stefanini Presidente del Gruppo Unipol Demetrio Egidi Autore del libro “Noi su questa terra che balla…a proposito di terremoti” Emilio Rebecchi Autore del libro “Noi su questa terra che balla…a proposito […]

    FacebookTwitterPrintFriendly

twitter


twit

Origini

Origines

tempioIl “Cortile dei Gentili” è una struttur del Pontifico Consiglio della Cultura costituita per favorire l’incontro e il dialogo tra credenti e non credenti. La denominazione del cortile ha un valore simbolico e si riferisce allo spazio che nell’antico Tempio di Gerusalemme era riservato ai non-Ebrei (i Gentili). Mentre ascoltavano i canti e seguivano la liturgia del culto, potevano interrogare i maestri della Legge sul mistero e la trascendenza, la religione e il Dio a loro “sconosciuto”. .Continua...

PROTAGONISTES

protagonisti

Facebook

Facebook Posts

Sabato 3 giugno a bordo di un #FrecciaRossa1000 saliranno i piccoli terremotati protagonisti di questa edizione del #TrenodeiBambini! Ad accoglierli a Roma SPORT SENZA FRONTIERE ONLUS e un'orchestra proveniente dalle favelas di Rio de Janeiro e insieme incontreranno #PapaFrancesco. Trasmetteranno la memoria del #terremoto a chi non l'ha provato, per non dimenticare che l'Italia è una zona sismica. Questi piccoli #CustodidellaTerra si faranno ambasciatori di un messaggio importante: le catastrofi non le possiamo evitare, ma molto possiamo fare per essere pronti in maniera efficace. ... See MoreSee Less

È tutto pronto per la conferenza stampa! Oggi presentiamo la nuova edizione del #TrenodeiBambini! ... See MoreSee Less

Angolo del Card. Ravasi

L’Angle du Cardinal Ravasi

    Volare in Terrasanta
  • da “Il Sole 24 Ore” – 9 aprile 2017 – di Gianfranco Ravasi. Il 13 aprile sarà in libreria il nuovo libro di Gianfranco Ravasi dal titolo «Sion. Guida essenziale alla Terra Santa» (Edizioni Terra Santa, pagg. 208, € 14). Il volume offre un affascinante itinerario storico-religioso tra Galilea, Samaria, Giudea e Gerusalemme. Dall’introduzione al volume è tratto lo stralcio qui pubblicato. […]

    FacebookTwitterPrintFriendly

cortile dei bambini

cortile dei bambini LE PARVIS DES ENFANTS

treno dei bambini

    Il “Cortile dei Gentili”: 500 bambini da papa Francesco
  • Il “Cortile dei Gentili”: 500 bambini da papa Francesco Papa Francesco incontra piccoli migranti Anche quest’anno è arrivato da Papa Francesco il nuovo “Treno dei Bambini”, organizzato ogni anno dal “Cortile dei Gentili” e rivolto a bambini coinvolti, loro malgrado, in situazioni delicate, con l’obiettivo di regalargli momenti di amicizia e di pace al di fuori del loro contesto di vita. Questa volta, il Frecciargento messo a disposizione dal Gruppo FS Italiane, le Ferrovie dello Stato, ha viaggiato dalla Calabria fino alla stazione dello Stato Vaticano, con a bordo piccoli migranti che hanno già affrontato un grande viaggio in cerca di speranza, e i bambini che sono stati chiamati ad accoglierli nelle loro città e nelle loro scuole e non […]

    FacebookTwitterPrintFriendly
  • 1/06/2015
    Il terzo “Treno dei bambini”
  • “Ma tutto questo è per noi?”  “Non penso che ci sarà un’altra occasione, nella mia vita, in cui potrò incontrare il Papa”.  “Il Papa non ci ha fatto sentire estranei, come succede nella mia città”.  Queste le impressioni di alcuni bambini che, lo scorso 30 maggio, sono stati protagonisti della terza edizione del Treno dei bambini. Quest’anno, a bordo del solito Frecciargento, le storie di piccoli viaggiatori che vivono e respirano, loro malgrado, una quotidianità fatta di carceri, assistenti sociali, agenti di Polizia e volontari. Grazie all’iniziativa del “Cortile dei Gentili”, sono arrivati da Papa Francesco circa 200 bambini, figli di detenuti e detenute nelle carceri di Rebibbia, Bari e Trani, e hanno vissuto una giornata che, per una volta, ha […]

    FacebookTwitterPrintFriendly

cortile degli studenti

cortile degli studenti BIBLIOTHÉQUE DES ETUDIANTS

biblioteca degli studenti

    Lo sanno a memoria il diritto divino e scordano sempre il perdono…
  • Tre anni fa, sulla lunga spiaggia di Copacabana, ‘nonno’ Francesco era stato decisamente chiaro. Innanzitutto con gli adulti, ai quali da un lato aveva chiesto con forza “la pazienza di ascoltare” i giovani – insieme alla capacità di “offrirgli spazio”, dall’altro lato consigliato di “bussare delicatamente” al loro cuore, con “la mano tesa di chi ti vuole aiutare” – ad imitazione di Gesù e del suo compiere sempre “il primo passo”, “incondizionatamente”. In secondo luogo, egli aveva sfidato anche i suoi ‘nipotini’ a non diventare uomini indifferenti o passivi di fronte alla vita, ma ad immergersi in essa facendo “chiasso”. A non diventare presuntuosi “cristiani di facciata” (che in fondo si stimano poco), ma “girovaghi della fede” capaci di cavalcare […]

    FacebookTwitterPrintFriendly
  • Dai diamanti non nasce niente…
  • Se la tradizione filosofica occidentale collega la meraviglia alla conoscenza, non può sorprenderci scoprire che in Levinas, rinnovatore e critico di questa tradizione, sia presente un invito a prestare attenzione al possibile senso idolatrico di tale meraviglia: “Lo sguardo che si eleva verso il cielo incontra allora l’intoccabile: il sacro … La distanza così colmata dallo sguardo è trascendenza. Lo sguardo non è scalata ma deferenza; è così meraviglia e culto. C’è stupore davanti alla stra-ordinaria rottura dell’altezza … Da questa trascendenza spaziale colmata dalla visione nasce l’idolatria” (Dio, la morte e il tempo). Un correttivo a questo esito idolatrico, crediamo possa risiedere nell’approfondire il legame tra lo stupore e le piccole cose – i piccoli, come d’altronde abbiamo già osservato […]

    FacebookTwitterPrintFriendly